Gruppi di supporto psicologico

Gruppi di supporto psicologico

Gruppi di supporto psicologico

Tutti per uno e uno per tutti, uniti noi resistiamo divisi noi cadiamo.
(Alexandre Dumas)

Il gruppo si configura come uno strumento terapeutico potentissimo e di elevata valenza trasformativa.
Il gruppo di sostegno si costruisce partendo da un vissuto comune a tutti i partecipanti (sia essa un’esperienza o un disturbo) che si estrinseca nell’unicità e nella specificità della storia di vita di ciascuno dei partecipanti e si arricchisce del contenuto di ciascuno
Il conduttore sostiene tutto il gruppo e tesse le fila della comunicazione gruppale, restituendo al gruppo una costruzione più accettabile e digeribile.
Il gruppo di per sé ha un preciso obiettivo terapeutico, a cui si aggiungono le valenze psicoterapeutiche collegate alla specifica condizione gruppale. Ed in particolare:
L’accettazione: in base alla quale il partecipante si sente accettato e ascoltato dal gruppo;
L’universalizzazione: che permette di scoprire come la sofferenza non sia solo propria;
l’altruismo: il partecipante al gruppo si accorge che può essere di aiuto all’altro;
L’instillazione della speranza: quando nel gruppo è possibile cogliere esperienze di evoluzioni positive
L’apprendimento di sé e l’apprendimento interpersonale: ogniqualvolta, attraverso l’osservazione degli altri ed il confronto reciproco, è possibile comprendere se stessi e migliorare la propria modalità interpersonale rendendola più adattiva e costruttiva;
L’autorivelazione, quando, qualche partecipante fornisce informazioni personali al gruppo su di sé, sul proprio passato, innescando un processo di condivisione delle proprie esperienze emotive. (Lo Verso , Di Maria,1995).

Presso il mio studio professionale sono attivi:

Gruppi di parola per figli di genitori separati
Gruppi per genitori separati
Gruppi di sostegno per dipendenti affettivi
Gruppi per l’elaborazione del lutto perinatale
Gruppo sos mamme
Gruppi per adolescenti